Basket: Virtus Roma, buona la prima

L’Acea vince 78-75 in casa di Montegranaro e conquista subito una vittoria. Per la squadra di Dalmonte grande prova di Hosley e del nuovo capitano Goss. Alla Sutor non sono bastati Mayo e Daniele Cinciarini

di Graziano Rossi
su Twitter @grazianorossi

Quinton Hosley subito protagonista per la Virtus Roma (fonte immagine: all-around.net)

Quinton Hosley subito protagonista per la Virtus Roma (fonte immagine: all-around.net)

Comincia con una vittoria l’avventura di Luca Dalmonte sulla panchina della Virtus Roma. Al PalaSavelli di Porto San Giorgio l’Acea ha letteralmente sofferto fino all’ultimo secondo per portare a casa il successo contro la Sutor Montegranaro, grazie a una fantastica prova di Quinton Hosley, arrivato nella Capitale per sostituire Datome, e alla concretezza del nuovo capitano Phil Goss.

Il 75-78 maturato ieri sera stato il frutto di una partita a tratti comandata dalla Virtus, specie nei primi 15’, ma che avuto nella confusione in attacco il suo tallone d’achille a cavallo dei due parziali centrali.

Il primo quarto del match è stato appannaggio di Roma, soprattutto grazie a Trevor Mbakwe e Hosley, che in due mettono a segno 17 dei 27 punti dell’Acea nei 10 minuti iniziali. Dall’altra parte la squadra di Recalcati cercava di tenere il passo di Roma con Daniele Cinciarini e il neo acquisto Josh Mayo. Quando manca poco più di un minuto alla prima sirena ecco sul parquet anche Jordan Taylor. Il parziale del primo quarto recita 20-27 in favore di Roma, con Hosley che fa 2/2 ai liberi dopo un fallo tecnico di Mazzola.

Il secondo periodo è iniziato come è finito il primo, con il massimo vantaggio (+10) Virtus toccato al 12’ grazie a Jordan Taylor, e con la Sutor che però si è rifatta sotto nei minuti successivi, sfruttando i canestri di Skeen, Mitrovic e ancora di Mayo, e, soprattutto la confusione dell’Acea, incapace di segnare con la continuità del primo quarto. Nonostante questo la squadra di Dalmonte riesce, almeno fino al 19’, a restare avanti a Montegranaro. Un vantaggio che dura fino al fallo antisportivo di Ignerski su Sakic, che dalla lunetta fa 1/2 e consegna il 45-44 di fine primo tempo.

Alla ripresa è ancora Sakic a segnare, decretando il +3 della Sutor, ma prima Baron, poi Goss, ridanno fiato alla Virtus (47-48). Da questo momento in poi entrambe le squadre sentono la stanchezza della prima di campionato, con l’inerzia del match appesa ad un filo. Alex Righetti segna la sua prima tripla stagionale grazie all’assist perfetto di Hosley (a fine serata per l’americano saranno ben 6), costringendo Recalcati a chiamare time out. Ancora un passaggio al millimetro di Hosley manda Eziukwu a schiacciare per il 52-55 di metà terzo periodo. Al penultimo stop Roma riesce a tornare avanti grazie a un canestro da sotto di Jordan Taylor e al 30’ il punteggio è 57-59.

Nell’ultimo quarto il match è in equilibrio fino all’ultimo, con la Virtus che a al 37’ torna avanti anche di 7 con la schiacciata di Mbakwe, che non segnava dal primo periodo, ma è Sakic a tenere a galla Montegranaro con una tripla. La difesa dell’Acea però va, D’Ercole tiene bene su Mayo e per la Sutor l’illusione del sorpasso arriva grazie a una tripla di Skeen che vale il 73-74. Mbakwe però fa 3 su 4 ai liberi e un suo rimbalzo a 50” dalla sirena finale sembra già decretare la vittoria di Roma, che arriva con lo 0/2 dalla lunetta di Sakic a 2”84 dal termine (75-78)

La partita di ieri sera ci racconta di una squadra, l’Acea, che nonostante una forma fisica e soprattutto mentale da trovare ha avuto la forza di reagire alle fiammate della Sutor, grazie a un impatto straordinario di Hosley e a un Goss determinante nei momenti caldi, oltre a un D’Ercole decisivo su Mayo, il migliore per Montegranaro con 21 punti e tanta aggressività.

Tra due giorni la Virtus torna in campo per l’esordio in Eurocup al Palazzetto dello Sport contro Dunkerque mentre per la prima partita di campionato davanti al proprio pubblico bisognerà ancora aspettare: domenica prossima Roma-Brindisi si giocherà infatti a Bologna, per la squalifica di un turno al campo dell’Acea.

Sutor Montegranaro – Acea Virtus Roma 75-78 (20-27, 25-17, 12-15)
Montegranaro: Cinciarini 14, Sakic 18, Mayo 21, Tessitore ne, Lauwers, Campani ne, Mazzola 4, Mitrovic 7, Detrick, Quaglia ne, Skeen 11. All. Recalcati
Roma: Goss 17, Reali ne, Tonolli ne, Righetti 3, D’Ercole 6, Taylor 9, Eziukwu 4, Hosley 19, Baron 4, Ignerski 3, Moraschini 2, Mbakwe 11. All. Dalmonte

Potrebbero interessarti anche...

3 risposte

  1. 19 Ottobre 2013

    […] la sofferta vittoria di domenica scorsa contro la Sutor Montegranaro e la sconfitta nell’esordio di Eurocup contro i francesi del Gravelines, domani la Virtus Roma […]

  2. 19 Ottobre 2013

    […] la sofferta vittoria di domenica scorsa contro la Sutor Montegranaro e la sconfitta nell’esordio di Eurocup contro i francesi del Gravelines, domani la Virtus Roma […]

  3. 21 Ottobre 2013

    […] dire lo stesso di Trevor Mbakwe. Il centro non ha infatti saputo replicare quanto fatto di buono contro Montegranaro domenica scorsa, mentre il suo collega dell’area pitturata Callistus Eziukwu con 8 punti e 6 […]

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: